Broccoli sott’olio 310gr

Quest’ortaggio con un profilo aromatico eccellente
ed una buona qualità delle foglie é adatto ad essere conservato in olio extravergine. Da sempre un ortaggio considerato minore, ha
riscoperto un ruolo da protagonista negli ultimi anni
grazie alle sue pregevoli caratteristiche nutrizionali.

Friarielli sott’olio BIO, Vasetto 314 ml

I friarielli sono le inflorescenze della cima di rapa e hanno piante basse con gambo molto tenero. Sono utilizzati in preparazioni alimentari tipiche della cucina napoletana. Secondo alcuni il nome friariello deriva dal verbo napoletano “frijere” (friggere) perchè nella ricetta tradizionale si soffriggono in olio aglio e peperoncino.
INGREDIENTI: Broccoli, Olio di semi di girasole, Aceto di vino, Aglio, Peperoncino, Sale.

melanzane alla brace sott’olio d’oliva da 280 gr

Le melanzane, materia principale di questo prodotto, vengono tagliate a fette cotte in aceto e grigliate poi inserite nel vasetto con olio d’oliva e spezie, tutto ciò genera un profumo ed un sapore  intensi e piacevoli, l’olio d’oliva è la chicca che chiude questo ottimo prodotto,

Melanzane sott’olio BIO, 314 ml

La melanzana, originaria dellIndia, venne introdotta dagli Arabi all’inizio del V secolo. Gli Arabi chiamano la melanzana badingian e in Italia venne inizialmente 

chiamata petonciana o petonciano o anche petronciano. Per evitare fraintendimenti sulle sue proprietà, la prima parte del nome venne opportunamente mutata in mela (owero frutto per antonomasia) dando così origine al termine melangiana e poi melanzana. La violetta lunga napoletana 

è una delle varietà che presentano una forma stretta ed allungata, cilindrica, color viola intenso, uniforme, medio brillante, a polpa blanca, dal sapore forte e piccantino.

INGREDIENTI: Melanzana violetta, Olio di semi di girasole, Aceto di vino, Aglio, Peperoncino, Sale, zucchero di canna

Papaccelle in agrodolce BIO, 314 ml

La papaccella napoletana è un peperone, dalle bacche piccole, un poco schiacciate e costolute (ecco perché si dice riccia), molto carnosa e dai colori decisi che variano dal verde intenso al giallo sole o dal verde al rosso vinato. Gli orti in cui si coltivava un tempo si trovavano in particolare nelle vicinanze di Brusciano, comune del napoletano, dove molti abitanti hanno come cognome “Papaccio”, di qui, forse, il nome papaccella, La dolcezza della polpa è l’elemento peculiare che distingue la papaccella da altre varietà di aspetto simile ma dal gusto decisamente piccante. Il profumo è particolarmente intenso, con note fresche ed erbacee.
INGREDIENTI: Papaccelle, Olio di girasole biologico, Aceto di vino, Peperoncino, Zucchero, Sale

Scarola sott’olio BIO, 314ml

Spesso confusa con la “cugina” cicoria (entrambe appartengono allo stesso genere Cichorium), la scarola si presenta come un’insalata a cespo aperto, di colore vede chiaro (o giallino) al vertice delle foglie e bianco sul fusto. Al centro, la scarola racchiude fittamente piccole foglie chiare dette “cuore” del cespo. L’imblanchimento delle foglie si esegue raccogliendole e legandole con un filo di rafia. La scarola è un ortaggio autunno-invernale, eccellente per ottemperare alle necessità vitaminiche e saline nel periodo in cui la maggior parte delle verdure non è più disponibile.
INGREDIENTI: Scarola, Olio di semi di girasole, Aceto, di vino, Aglio, Peperoncino, Sale

Zucca sott’olio BIO, 314 ml

L’origine di coltivazione della “zucca lunga di Napoli” detta anche “cucozza zuccarina” è individuata nella zona dellAgro Nocerino-Sarnese, ma oggi è diffusa in tutta la provincia del Napoletano e Casertano. Presenta un frutto molto lungo, tra i 60 e 1 100 cm, di forma cilindrica, con un diametro di circa 30 cm, ingrossato all’estremità e leggermente ricurvo. La buccia esterna è di colore verde con striature arancio/oro. La polpa è di colore giallo/arancio con un sapore zuccherino.
INGREDIENTI: Zucca, Olio di semi di girasole, Aceto di vino, Sale,

Zucchine a filetto sott’olio BIO, 314 ml

Lo zucchino San Pasquale è apprezzato per le sue proprietà organolettiche nonché per la consistenza. Coltivato in prevalenza nella provincia di Napoli e Salerno, sembra che il suo nome sia legato all’epoca di trapianto tradizionale, che aweniva a metà Maggio.

INGREDIENTI: Zucchine, Olio di semi di girasole Aceto, Aglio, Peperoncino, Sale

zucchine grigliate sott’olio d’oliva da 280 ml

Le zucchine, materia principale di questo prodotto, vengono tagliate a fette cotte in aceto e grigliate poi inserite nel vasetto con olio d’oliva e spezie, tutto ciò genera un profumo ed un sapore  intensi e piacevoli, l’olio d’oliva è la chicca che chiude questo ottimo prodotto